Siamo quel che
mangiamo.

LUDWIG FEUERBACH

Perche’ non lo sono tutti?

Questa è la trascrizione di un intervento sui social media del cantante statunitense Richard Melville Hall, meglio conosciuto come Moby, autore di alcuni grandi successi e impegnato attivista vegano.

Assolutamente non necessario aggiungere nulla, né commentare… a Moby la parola.

Sono vegano da 35 anni, e per 35 anni mi sono sentito fare la stessa domanda: “perché sei vegano?”. Penso che ci sia una domanda migliore, ed è: “perché non lo sono tutti?”.

Sono vegano perché ho a cuore gli animali, e non voglio contribuire alle loro sofferenze ed alla loro morte. Ho a cuore il clima, perché sappiamo che l’allevamento degli animali è una delle cause principali dei grandi cambiamenti climatici. Ho a cuore la salute dell’umanità, e sappiamo ormai anche che mangiare prodotti animali contribuisce a malattie cardiache, cancro, diabete. Ho a cuore le grandi foreste, i rischi per i lavoratori del settore, le comunità, l’acqua… sembra che tutte queste cose vengano decimate dalla produzione di carne e latte.

Io credo davvero che dovremmo cominciare a farci sempre più spesso la domanda giusta, che non è “perché sono vegano?” ma “perché non lo sono tutti?”.

Articoli recenti